Testa•del•Serpente

"Rinunciare a tutto per salvare la testa" •

Archivio per il tag “Politica”

Intercettazioni contro la pedopornografia. La sinistra boccia l’emendamento della Lega. Don Di Noto: “Criminali resteranno impuniti”

Un emendamento proposto dalla Lega al DDL sulle intercettazioni in studio al Senato è stato bocciato dal governo. La maggioranza (PD, 5stelle e LEU) ha infatti respinto la richiesta dell’opposizione provocando un accesa polemica all’interno della commissione. L’emendamento prevedeva l’utilizzo dei captatori informatici, virus spia installati nei computer sospetti, anche per chi detiene e condivide materiali pedopornografici.

Nel mezzo della discussione, avvenuta il 19 febbraio, gli esponenti della Lega hanno occupato l’aula della Commissione Giustizia del Senato. «Quello che è successo qui – ha affermato Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato – è una cosa scandalosa, vergognosa. E quindi noi non ci muoviamo da qua finché il Governo non cambi idea e la maggioranza non decida di accogliere l’emendamento che prevedeva l’introduzione delle intercettazioni telematiche per contrastare i reati di pedopornografia».

Continua a leggere…

Coronavirus in Italia. Un appello alla classe politica: mettere da parte le battaglie ideologiche e lavorare uniti per il paese

“È una situazione surreale. Da film horror” ha afermato il Sindaco di Codogno (provincia di Lodi), uno dei paesi chiusi in quarantena a causa della diffusione del Coronavirus. Si parla di circa 50mila persone chiuse in casa nella provincia di Lodi. Ieri sera è stata diffusa la notizia del primo morto in Italia; una donna è deceduta in attesa del test; si contano decine e decine di contagiati, tra cui due medici di Pavia; un ospedale da evacuare e un governo in stato di allarme. Il dottor Ippolito (direttore dell’ospedale Spallanzani) ha affermato: «Siamo entrati in una nuova fase: da importazione a circolazione». È questo lo status quo oggi, sabato alle ore 13,00. Un bollettino in continuo aggiornamento, che di ora in ora potrebbe con ogni probabilità veder aumentare contagi e (Dio non lo voglia) decessi.

Continua a leggere…

Può dirsi cristiano chi vota PD? Il mondo che vogliamo e quello che vogliono i democratici

Qualche giorno fa, dialogando con Giuseppe Scicchitano, giovane militante della Lega, cercavamo di sfatare il falso mito che identifica la Lega col fascismo. Una fake news – come si direbbe oggi – diffusa unanimemente attraverso libri, giornali, TV e social network da chi tiene in mano le redini culturali del nostro paese e si ritiene insignito di una superiorità morale che gli concede l’onore dell’infallibilità. Ma pur sempre una grottesca fake-news Eppure, paradossalmente, sembra che la frase «Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità» sia attribuita proprio ad un generale tedesco delle SS.

Nel mio precedente post, Un’intervista immaginaria a un vescovo italiano (con risposte vere!), ho analizzato – con dolore e disappunto – la posizione politica della Chiesa tramite una miscellanea di dichiarazioni provenienti da autorevoli vescovi, prelati, professori di teologia, riviste cattoliche, comunità di Sant’Egidio… redatte sotto forma di intervista a un misterioso vescovo; una sorta di “Vescovo Unico” che rappresenterebbe il pensiero della Chiesa italiana nei confronti dell’attuale Ministro dell’Interno Matteo Salvini e del suo partito. Mai, a vent’anni dal mio primo voto, avevo visto una Chiesa così determinata, decisa e – direi – agguerrita contro un partito o un politico, con picchi di livore e di accuse che hanno portato non solo ad affermare che “Salvini non può dirsi cristiano”, ma addirittura a “scomunicare” (fortunatamente solo a parole) tutti coloro che decidessero di votare per lui e per il suo partito.

Continua a leggere…

Intervista a Federico Iadicicco: «Le ragioni della vita e del bene comune contro il nichilismo e la cultura della morte»

Lei è piemontese, lui è romano. Lei ha alle spalle decenni di battaglie radicali, lui è un padre di famiglia 40enne cattolico con una storia di militanza prima in Azione Giovani, poi in Alleanza Nazionale e oggi in Fratelli d’Italia. Lei è un volto conosciuto, sostenuta dai poteri forti, lui conta sul sostegno del popolo del suo territorio. Entrambi sono candidati al Senato nel Collegio uninominale Roma 1, lei nel centrosinistra e lui nel centrodestra. Emma Bonino e Federico Iadicicco sono l’espressione di due mondi agli antipodi che ingaggeranno una accesa disputa elettorale domenica prossima, 4 marzo. In Terris ha intervistato Iadicicco per parlare di politiche pro-vita e pro-famiglia, di immigrazione, di impegno per il bene sociale. Continua a leggere…

Navigazione articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: