Testa•del•Serpente

"Rinunciare a tutto per salvare la testa" •

Archivio per il tag “papa francesco”

Papa Francesco: nella tempesta tornare alla fede. Chiamati a volgerci verso Dio: “Con Lui a bordo, non si fa naufragio”

Mentre tutto sembra naufragare ed anche noi, come i discepoli, ci troviamo nella paura e dallo smarrimento. Papa Francesco invita a riconoscere la nostra vulnerabilità, abbandonare le nostre false sicurezze e la nostra presunta autosufficienza per tornare a Dio, fidarsi di lui ed abbracciare la croce, riconoscendoci bisognosi di salvezza. Una sintesi del messaggio pronunciato dal Santo Padre commentando il Vangelo della tempesta sedata.

Venerdì pomeriggio, sul sagrato della Basilica di San Pietro, alle ore 18.00, il Santo Padre Francesco ha presieduto un momento di preghiera straordinario in tempo di pandemia. Questo nel giorno in cui l’Italia conta il numero più alto di decessi in un solo giorno dall’inizio della pandemia: 969 morti in 24 ore per un totale a 9134 e un numero di contagiati che supera quello della Cina.

Continua a leggere…

Prima “domenica della Parola di Dio”. Papa Francesco regala la Bibbia.

Domenica 26 gennaio, III Domenica del Tempo Ordinario, si celebrerà la prima Domenica della Parola di Dio, voluta da Papa Francesco con la recente Lettera Apostolica, in forma di Motu Proprio, Aperuit illis. Come scrive il Santo Padre: “È bene che non venga mai a mancare nella vita del nostro popolo questo rapporto decisivo con la Parola viva che il Signore non si stanca mai di rivolgere alla sua Sposa, perché possa crescere nell’amore e nella testimonianza di fede.”

Continua a leggere…

L’innocenza di padre Molina. Il Vaticano lo condanna per abusi, ma dopo tre anni emerge la verità: solo calunnie!

Ieri su La Nuova Bussola Quotidiana veniva pubblicato un mio articolo sul caso di don José Antonio Molina, sacerdote diocesano missionario della diocesi di San Salvador. Ripropongo su questo mio blog, l’articolo integrale con un commento personale.

Il primo novembre del 2016, il sacerdote salvadoregno José Antonio Molina fu convocato all’arcivescovato di San Salvador per rendere nota la decisione di papa Francesco di sospensione ad divinis per reato di pedofilia. Assieme a lui, altri due sacerdoti diocesani furono condannati dal Vaticano e ridotti allo stato laicale (provvedimento che comporta la perdita definitiva di tutte le prerogative dello stato sacerdotale). Ma, a distanza di tre anni, anni di sofferenze, di umiliazione e di dolore per il giovane sacerdote e per la sua famiglia, la verità è venuta finalmente a galla. Un tribunale civile ha decretato l’innocenza di padre Antonio Molina grazie alla confessione dell’accusatore che ha ammesso di aver infangato l’onore del sacerdote: «erano solo calunnie». Un caso che ha del paradossale se si pensa che si tratta di un sacerdote condannato dalla stessa Chiesa ma dichiarato innocente dallo Stato [Del caso si sono interessati ampiamente i media locali, segnaliamo in modo particolare la dettagliata inchiesta dell’inserto “Septimo Sentido” del giornale locale “La prensa grafica”].

Continua a leggere…

Viva la revolución! Le Scienze Sociali al posto della Teologia Morale. Così crolla un baluardo dell’insegnamento morale della Chiesa Cattolica

Difficile da credere (perché ha dell’in-credibile), la notizia del repentino allontanamento dei professori mons. Livio Melina e padre José Noriega dall’Istituto Giovanni Paolo II. Purtroppo non sembra che si tratti di un “fuoco di Paglia”, difatti la notizia è stata confermata da fonti interne all’Istituto e vicine a mons. Melina. E non ci si aspettano di certo spiegazioni ufficiali da parte dei mandatari, visto che, ultimamente, epurazioni eccellenti e nomine inaspettate ai piani alti del Vaticano, non hanno meritato spiegazioni di sorta per chi – perplesso – si domandava il senso di tali scelte.

Il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II, dedicato agli studi su matrimonio e famiglia, è stato fondato nel 1982 per volere di Giovanni Paolo II in seguito al Sinodo dei Vescovi del 1980 sulla famiglia e alla pubblicazione dell’Esortazione Apostolica Familiaris Consortio (1981). Il papa polacco affidò l’Istituto alla guida del compianto cardinale Cafarra (foto). I primi due presidi dell’Istituto, Carlo Caffarra (1981-1985) e Angelo Scola (1995-2002), sono entrambi divenuti in seguito cardinali.

Continua a leggere…

“Non sparlare degli altri!” il libro che papa Francesco ha regalato ai dipendenti vaticani

“Tutti in Vaticano devono leggere questo libro!” Questo ha pensato Papa Francesco quando padre Emiliano Antenucci gli presentò il suo libro “Non sparlare degli altri” (edizioni Effatà 2019).

Detto fatto. Poche settimane dopo, a tutti i dipendenti della città del Vaticano è stato recapitato questo speciale dono del Sommo Pontefice. Per assicurarsi che tutti ricevano il libro, è stato disposto che la consegna ad ogni dipendente avvenisse «apponendo la propria firma sull’apposito modulo che ne certifichi l’avvenuto ritiro». Così recita la circolare inviata ai direttori e responsabili dei vari uffici, che precisa: «si sottolinea che Papa Francesco ha espresso il preciso desiderio che ognuno ne abbia uno».

Continua a leggere…

Navigazione articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: