Testa•del•Serpente

"Rinunciare a tutto per salvare la testa" •

Archivio per il tag “papa francesco”

“Non sparlare degli altri!” il libro che papa Francesco ha regalato ai dipendenti vaticani

“Tutti in Vaticano devono leggere questo libro!” Questo ha pensato Papa Francesco quando padre Emiliano Antenucci gli presentò il suo libro “Non sparlare degli altri” (edizioni Effatà 2019).

Detto fatto. Poche settimane dopo, a tutti i dipendenti della città del Vaticano è stato recapitato questo speciale dono del Sommo Pontefice. Per assicurarsi che tutti ricevano il libro, è stato disposto che la consegna ad ogni dipendente avvenisse «apponendo la propria firma sull’apposito modulo che ne certifichi l’avvenuto ritiro». Così recita la circolare inviata ai direttori e responsabili dei vari uffici, che precisa: «si sottolinea che Papa Francesco ha espresso il preciso desiderio che ognuno ne abbia uno».

Continua a leggere…
Annunci

Dalle Marche alla Transilvania: la famiglia che attende Papa Francesco in Romania

Dal 31 maggio al 2 giugno papa Francesco si recherà in Romania “accogliendo l’invito del Presidente, delle Autorità dello Stato e della Chiesa Cattolica della Romania. Il Santo Padre visiterà Bucarest, Iai e Blaj e il Santuario mariano di Sumuleu Ciuc, le cui origini risalgono al 1510. Sarà il secondo viaggio di un Sommo Pontefice nel paese balcanico dopo la visita di san Giovanni Paolo II avvenuta esattamente vent’anni fa, nel 1999.

Il portavoce dell’arcidiocesi di Bucarest ha affermato che questo viaggio apostolico porterà «una boccata d’ossigeno spirituale per la Romania», mentre l’arcivescovo dell’arcidiocesi latina di Bucarest, mons. Ioan Robu ha affermato che nel paese, nella chiesa cattolica, come in quella ortodossa si «respira un clima di gioia» per il «privilegio» di accogliere il Santo Padre.

Continua a leggere…

In piazza per annunciare il Vangelo. Cinque incontri per una “Chiesa in uscita”

Dopo aver celebrato solennemente la Veglia Pasquale le comunità neocatecumenali di tutto il mondo si apprestano a dare inizio, per il sesto anno consecutivo, alla “missione nelle piazze”. Questa missione si svolgerà durante cinque domeniche nei parchi, nelle strade e nelle piazze dei quartieri, in mezzo ai passanti, ai turisti e agli abitanti del luogo. Dopo la preghiera delle lodi o dei vespri (a seconda degli orari prestabiliti), alcuni fedeli parleranno della loro esperienza personale di incontro con Gesù Cristo e verrà proposta una catechesi che culminerà nell’annuncio del kerygma e la chiamata a conversione.

Continua a leggere…

Carlo Acutis, il ragazzo citato da Papa Francesco come esempio per i giovani #ChristusVivit

Sembra proprio che un filo rosso leghi le ultime due Esortazioni Apostoliche di papa Francesco: «Gaudete et Exultate» (2018) e «Christus Vivit», dedicata ai giovani, firmata a Loreto il 25 marzo e resa pubblica in 2 aprile di quest’anno. E’ il tema della santità alla quale tutti i cristiani sono chiamati e a cui ognuno di noi deve tendere nel proprio cammino di fede; un cammino alla sequela di Gesù Cristo che inizia col Battesimo e che cresce all’interno della comunità ecclesiale col sostegno dell’ascolto della Parola di Dio e della celebrazione dei Sacramenti.

Continua a leggere…

Condanna del cardinale Pell: dubbi sulla sua colpevolezza. “Un capro espiatorio falsamente condannato”

Il Cardinale George Pell (77 anni) ormai ex Prefetto della Segreteria per l’Economia, continua a dichiararsi innocente mentre il tribunale di Melbourne lo riconosce colpevole di abusi sessuali su due minori (di 12 e 13 anni). Ma dall’Australia una voce fuori dal coro tuona «Accuse false! Non è un abusatore ma un capro espiatorio!»

Il cardinale Pell, l’uomo più rappresentativo della Chiesa Australiana (fu arcivescovo di Sidney dal 2001 al 2013), è stato per molto tempo bersaglio dei media con diverse accuse dimostratesi col tempo infondate, troppo deboli per arrivare ad una condanna. Lui stesso considera le accuse “infondate” ma ora il tribunale dello stato di Victoria lo ha riconosciuto colpevole di abusi sessuali su minori. Si parla di violenza sessuale su due chierichetti (uno dei quali deceduto nel 2014) avvenuta nel 1996 nella sacrestia della Cattedrale dopo una solenne celebrazione presieduta dallo stesso Pell. Il legale del cardinale ha annunciato il ricorso in appello per cercare di ribaltare la sentenza per dimostrare l’innocenza di Pell.

Continua a leggere…

Navigazione articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: