Testa•del•Serpente

"Rinunciare a tutto per salvare la testa" •

Contro il mito della Lega fascista. Una conversazione con Giuseppe Scicchitano su Europa, buon senso e cristianesimo.


Foto: MilanoPost.info

Ma è proprio vero che in Italia, grazie a Salvini è tornato il fascismo? è questa una delle domande che abbiamo rivolto a Giuseppe Scicchitano, Presidente della Commissione Trasparenza del Municipio II di Roma e Delegato della Lega ai Trasporti per la Provincia di Roma. Scicchitano, poco più che trentenne, sposato e papà, non si vergogna di dirsi cristiano “convinto” e di sostenere il vice premier Salvini con la stessa convinzione (un “fedelissimo” secondo la definizione de Il Messaggero), smarcandosi dalle accuse di “fascismo” rivolte in questi ultimi anni – anche da parte cattolica e dai vertici della Chiesa – al suo partito. Con lui abbiamo parlato in vista delle elezioni di domenica 26 per il rinnovo del Parlamento che guiderà l’Europa durante il prossimo quinquennio 2019-2024.

Secondo alcuni studi sono ancora molti gli italiani indecisi (circa un 40% per Demopolis), da loro potrebbe dipendere il risultato finale delle elezioni del 26 maggio al di la delle previsioni degli esperti. I sondaggi danno la Lega come vincitrice, destinata ad essere il primo partito italiano e a fare la voce grossa nel continente durante i prossimi cinque anni giocando un ruolo di primo ordine nella ricostruzione dell’Europa in un periodo di generale scetticismo nei confronti delle istituzioni europee.

E’ anche per questo che la Lega, in questi ultimi anni, è stata bersaglio di accuse pesantissime non solo da parte dell’opposizione politica ma anche dal mainstream culturale, dai vescovi (concentrati in maniera esclusiva sul tema dell’immigrazione), da riviste e movimenti ecclesiastici politicamente schierati. L’accusa più pesante è quella di aver riportato l’Italia agli anni bui del fascismo e di paragonare il leader della Lega Salvini a Benito Mussolini. Ecco perché abbiamo voluto chiedere all’amico Scicchitano una risposta su questo argomento:

D. Da quando la Lega è andata al governo assieme al Movimento 5 Stelle in Italia è tornato di moda parlare di fascismo. Giornali, TV e – soprattutto – il mondo editoriale (con una esorbitante quantità di pubblicazioni sul tema del fascismo) hanno contribuito notevolmente ad allertare gli italiani facendo leva su un presunto ritorno del fascismo, con tanto di paragoni tra Salvini e Mussolini (è cavallo di battaglia dell’opposizione politica ma recentemente il paragone è comparso sulle pagine social della Comunità di Sant’Egidio che non nasconde la sua predilezione per il Partito Democratico). Ma è realmente così? La Lega si può definire un partito fascista?

R. Sfatiamo questo mito: la Lega non è un partito fascista ma un partito post-idealista. Partiti idealisti sono certamente Fratelli d’Italia o il Partito Democratico, quando rispolvera il comunismo post-sessantottino in salsa democratica. La Lega, così come è stata rilanciata da Salvini a livello nazionale ed europeo, è un partito pratico, basato prima di tutto sul buon senso, e non è un partito idealista. Pertanto identificarlo con il fascismo è strumentale, stupido, antistorico. La Lega si identifica nella difesa dei valori non negoziabili come la vita e la famiglia, nel rispetto delle tradizioni popolari, nel conservatorismo e, parlando di Europa, nel sovranismo nazionale.

D. In uno scenario incerto per il futuro dell’Europa e ricco di contrapposizioni (dalla questione del “Brexit” al moltiplicarsi dell’euroscetticismo), qual è il progetto politico della Lega per l’Europa, che idea di Europa c’è e che ruolo potrà giocare Matteo Salvini?

La copertina del Time dedicata a Matteo Salvini. 13 settembre 2018. ANSA/ TIME

R. La Lega ha le idee molto chiare sull’Europa. Le idee dei sovranisti sono tanto chiare che il Partito Popolare Europeo (PPE) attualmente rischia di spaccarsi tra chi cavalca l’ondata sovranista e chi strizza l’occhio ai socialisti (PSE). La Lega giocherà un ruolo fondamentale in Europa e Salvini, anche secondo il Time, ha ottime chance per diventare il principale uomo politico europeo nei prossimi anni. Tutto dipende da queste elezioni. Questo ovviamente spaventa ed è probabilmente il motivo principale per cui la Lega riceve attacchi così feroci in questo periodo. Con il sovranismo e la difesa delle radici cristiane vogliamo salvare l’Unione Europea, perché se rinneghi le tue radici e sostituisci la tua ragion d’essere con l’individualismo, le logiche finanziare globaliste, l’arricchimento delle nazioni più potenti e le più assurde teorie riguardo ai generi sessuali poi ti trovi a dover obbligare le nazioni a rimanere in Europa con lo spauracchio dell’innalzamento dello spread, perché non ne vedono il motivo. Ma questo non potrà durare. Stanno cercando di trattenere con le unghie e con i denti l’Inghilterra che ha votato la Brexit da tempo e nonostante questo parteciperà al voto (scandaloso). Non sanno come giustificare il fatto che l’inglese sia la lingua ufficiale dell’Unione Europea ma nel frattempo cancellano l’italiano da tutti i comunicati e i bandi. Se un’altra nazione decidesse di uscire sarebbe fatale per l’Europa, per la sua tenuta. L’unica possibilità che ha l’Europa di sopravvivere è quella di votare per i partiti sovranisti che hanno dei valori netti su cui fondare la propria idea di Europa.

D. Lega e cristianesimo: una questione spinosa. Dopo il “Vade retro” di Famiglia Cristiana l’attacco della Chiesa a Matteo Salvini non si è fermato, al contrario, l’opposizione si è ulteriormente radicalizzata – con critiche durissime contro il vice premier – dopo il discorso di Salvini a Piazza Duomo. A sentire la maggior parte dei vescovi italiani e personaggi influenti come Spadaro, Bianchi, Melloni, Faggioli, testate come Famiglia Cristiana, Civiltà Cattolica, Vatican Insider e altri giornalisti e vaticanisti cattolici, sembrerebbe che per salvare l’anima bisognerebbe votare PD, mentre chi vota Lega “non può dirsi cristiano”. Il vescovo Mogavero è arrivato a “scomunicare” (fortunatamente solo a parole) chi vota la Lega affermando «Chi è con lui (con Salvini, ndr) non può dirsi cristiano perché ha rinnegato il comandamento dell’amore». Lei dorme sonni tranquilli?

R. Questo è un tema caro per me, che sono entrato in politica in seguito alla richiesta ai cristiani di mettersi in gioco fatta da Benedetto XVI nel 2012. La Democrazia Cristiana è caduta 17 anni fa, da quel momento i vari tentativi di identificare un unico partito con la difesa dei valori cristiani è tristemente fallita. Io sono sinceramente cristiano e da tempo posso dire che è chiaro il ruolo dovremo giocare, se vogliamo mettere a disposizione la nostra passione e la nostra professionalità per il bene comune: dobbiamo immischiarci, come ha detto Papa Francesco. Ma il Papa, grazie al cielo, non ha detto che dobbiamo immischiarci con il PD o con la Lega. Sono convinto che più cristiani ci saranno in ogni partito e più possibilità avremo, si spera, di trovare accordi per promuovere leggi in difesa della Vita, della Famiglia, del Bene Comune. Qualcosa nel mio piccolo ho già sperimentato in Secondo Municipio. Io non mi vergogno assolutamente di essere cristiano e di lavorare per la Lega. Inoltre da quando Salvini ha preso in mano il partito ha fatto delle dichiarazioni che, rispetto a ciò che rappresentava la Lega qualche hanno fa, sono veramente coraggiose e lungimiranti (poco diffuse, ovviamente). Ad esempio lo tacciano di razzismo quando ha affermato che “un immigrato che viene qui per lavorare o che scappa da una guerra è come se fosse suo figlio”, mentre chiaramente se c’è qualcuno che vuole venire qui solo per delinquere, che non vuole abbracciare i nostri valori o che rifiuta di portare i suoi figli a scuola, noi non abbiamo nulla a che vedere con lui, non possiamo gestire queste situazioni.

I candidati sostenuti da G. Scicchitano alle Elezioni Europee 2019

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: