Testa•del•Serpente

"Rinunciare a tutto per salvare la testa" •

Archivi per il mese di “febbraio, 2019”

Condanna del cardinale Pell: dubbi sulla sua colpevolezza. “Un capro espiatorio falsamente condannato”

Il Cardinale George Pell (77 anni) ormai ex Prefetto della Segreteria per l’Economia, continua a dichiararsi innocente mentre il tribunale di Melbourne lo riconosce colpevole di abusi sessuali su due minori (di 12 e 13 anni). Ma dall’Australia una voce fuori dal coro tuona «Accuse false! Non è un abusatore ma un capro espiatorio!»

Il cardinale Pell, l’uomo più rappresentativo della Chiesa Australiana (fu arcivescovo di Sidney dal 2001 al 2013), è stato per molto tempo bersaglio dei media con diverse accuse dimostratesi col tempo infondate, troppo deboli per arrivare ad una condanna. Lui stesso considera le accuse “infondate” ma ora il tribunale dello stato di Victoria lo ha riconosciuto colpevole di abusi sessuali su minori. Si parla di violenza sessuale su due chierichetti (uno dei quali deceduto nel 2014) avvenuta nel 1996 nella sacrestia della Cattedrale dopo una solenne celebrazione presieduta dallo stesso Pell. Il legale del cardinale ha annunciato il ricorso in appello per cercare di ribaltare la sentenza per dimostrare l’innocenza di Pell.

Continua a leggere…
Annunci

Sodoma e Gomorra. San Pier Damiani, il summit sugli abusi e l’omosessualità

Il summit sugli abusi sessuali su minori, al quale parteciperanno i presidenti delle conferenze episcopali di tutto il mondo, si apre in mezzo a molte polemiche. Sono molti quelli che esigono che il Vaticano prenda di petto il tema dell’omosessualità dei sacerdoti, una piaga strettamente legata ai casi di abusi sessuali (la maggior parte delle vittime sono giovani maschi).

Molti altri negano che il tema dell’omosessualità abbia a che vedere con gli abusi, che sarebbero esclusivamente legati a peccati di autoritarismo, di clericalismo e abuso di potere (così come ha affermato di recente il cardinale Blaise Cupich). Altri ancora indicano il celibato sacerdotale come la principale causa della crisi del sacerdozio e dei peccati dei suoi componenti contro il sesto comandamento.

Continua a leggere…

Sodoma y Gomorra. San Pier Damiani el santo que condenó la “inmundicia” homosexual de los sacerdotes.

La cumbre sobre los abusos sexuales de menores, a la cual participaran los presidentes de todas las conferencias episcopales del mundo, se abre entre muchas polémicas. Muchos son los que exigen que el Vaticano encare el tema de la homosexualidad de los sacerdotes, una llaga estrechamente relacionada a los casos de abusos sexuales (la mayoría de las víctimas son jóvenes varones). Muchos otros niegan que el tema de la homosexualidad tenga algo que ver con los abusos, que serían exclusivamente causados por pecados de autoritarismo y clericalismo, en fin, abusos de poder (como afirmó el cardenal Blaise Cupich). Otros pocos apuntan al celibato como causa de la crisis del sacerdocio y de los pecados de sus componentes contra el sexto mandamiento. El libro del periodista francés Frederic Martel intitulado “Sodoma. Poder y escandalo en el Vaticano” le hecha más leña al fuego, con la intención de destapar una red de coberturas y de actividad homosexual que – según afirma el autor – hacen del Vaticano un “estado gay”. El libro saldrá a la venta el día en que inicia la cumbre vaticana, el 21 de febrero, terminando por relacionar una vez más (a pesar de las intenciones del autor) abusos sexuales y homosexualidad. A pesar de todo, es dificil considerar una simple coincidencia que el 21 de febrero la Iglesia celebre la memoria de un santo cardenal italiano que combatió – como ningún otro lo ha hecho – la inmoralidad de los sacerdotes y – de manera particular – el pecado de la homosexualidad de muchos de ellos. Os propongo un resumen de la vida de este santo, doctor de la Iglesia, y de su pensamiento. Lamentablemente muy actual, casi mil años después de la publicación de su obra “Libro de Gomorra. Homosexualidad y reforma en la Iglesia”.

Continua a leggere…

Divisi a Sanremo tra migranti, musica trap e… satanismo.

Premessa. Chiedo venia a voi lettori. “Ancora Sanremo?” vi domanderete dopo averne sentito parlare fino alla nausea e dopo che il tempo ci ha regalato lo spostamento delle telecamere verso altri scenari. “Ancora Sanremo, ora che lo avevano dimenticato e che le polemiche si sono finalmente assopite? Chiedo venia, perché quello che voleva essere un breve e leggero commento a caldo, da pubblicare magari il giorno dopo la finale, ha dovuto sottostare ad altre priorità come il lavoro e la famiglia (con annessa festa di compleanno del grande cinquenne) e un progetto editoriale di ben altro calibro quasi pronto (prometto) per la stampa. E siccome mi dispiace cestinare un articolo, anche inutile e ininfluente, lo pubblico fuori tempo massimo, senza pretesa alcuna, per chi vorrà leggere.

Continua a leggere…

Preghiera per ottenere una grazia per intercessione di Chiara Corbella.

«La comunione dei santi va al di là della vita terrena, va oltre la morte e dura per sempre. […] C’è un legame profondo e indissolubile tra quanti sono ancora pellegrini in questo mondo, fra noi, e coloro che hanno varcato la soglia della morte per entrare nell’eternità. Tutti i battezzati quaggiù sulla terra, le anime del Purgatorio e tutti i beati che sono già in Paradiso formano una sola grande Famiglia. Questa comunione tra terra e cielo si realizza specialmente nella preghiera di intercessione» (Papa Francesco, Udienza Generale 30 ottobre 2013).

Ecco la preghiera per chiedere la grazia attraverso l’intercessione di Chiara Corbella Petrillo.

ricordino ufficiale della Serva di Dio Chiara Corbella
Continua a leggere…

Navigazione articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: