Testa•del•Serpente

"Rinunciare a tutto per salvare la testa" • Un blog di Miguel Cuartero Samperi

Le “Annotazioni” di Kiko Argüello. Gioie e dolori dell’evangelizzazione


A cinquant’anni dalla nascita del Cammino l’iniziatore spagnolo pubblica una serie di appunti privati raccolti dal 1988 al 2014

“Anotaciones” (appunti o annotazioni) è questo il titolo del nuovo libro di Kiko Argüello iniziatore, assieme a Cármen Hernández, del Cammino Neocatecumenale. Il libro (296 pagine) è stato pubblicato dalla prestigiosa casa editrice della Conferenza Episcopale Spagnola (Biblioteca de Autores Cristianos, BAC). La traduzione in lingua italiana è a cura dell’editore Cantagalli (Annotazioni 1988-2014, Cantagalli, Siena 2016).

Da sempre reticente a pubblicare libri, cd musicali o cataloghi delle sue opere artistiche, Kiko ha sempre preferito la predicazione orale in contesti liturgici, concedendo – per motivi contingenti – la raccolta e la stampa delle catechesi solo ad uso interno ai fini dell’evangelizzazione (materiale di sussidio che è stato approvato dalla Congregazione per la Dottrina della Fede e dal Pontificio Consiglio per i Laici col nome di “Direttorio Catechetico”).

In occasione dell’Anno della Fede indetto da papa Benedetto XVI, fu pubblicato Il Kerigma nelle baracche con i poveri (edizioni San Paolo 2013) un testo in cui Kiko racconta la sua esperienza di conversione e le origini del Cammino Neocatecumenale.

Ora a cinquant’anni dalla nascita di questo itinerario di fede l’iniziatore spagnolo ha deciso di dare alle stampe, quello che ha definito il suo “testamento spirituale”: una serie di appunti sparsi, raccolti dal 1988 al 2014. Si tratta di poesie, riflessioni, meditazioni, preghiere, lodi e ringraziamenti a Dio, ricordi… 506 punti da meditare “senza fretta” come suggerisce nella prefazione il cardinale Ricardo Blázquez arcivescovo di Valladolid e Presidente della Conferenza Episcopale Spagnola che spiega il tenore dei pensieri raccolti da Kiko:

Il libro si compone di piccoli frammenti letterari  che possono essere letti senza connessione  tra loro. Sono riflessioni che prendono spunto da un avvenimento, una convivenza o un incontro; sono appelli spirituali di annuncio o di denuncia; mozioni o chiamate alla speranza in cui il lettore si sente coinvolto; a volte sono confidenze audaci che sgorgano dall’anima dell’autore; altre sono una sorta di inni e salmi, di suppliche ardenti e di vibrante azione di grazie a Dio.

I pensieri raccolti (impregnati di “vigore umano e cristiano”) sono la testimonianza del vissuto esistenziale di Kiko, del suo itinerario di fede e della sua peculiare vocazione. Un percorso segnato da sofferenze e dolori ma anche dal riconoscimento dell’azione potente della Grazia e dell’assistenza dello Spirito Santo durante la nascita e lo sviluppo del Cammino Neocatecumenale e nel compimento dell’opera affidata agli iniziatori.

È una storia piena di gioie e sofferenze; traspare la lotta dell’autore per portare avanti con fedeltà l’incarico ricevuto da Dio. Il destino del Cammino e quello degli iniziatori sono inseparabilmente avvolti nelle prove e nelle gioie.

Il genere letterario del libro – prosegue il cardinale spagnolo – non è nuovo nella storia della letteratura cristiana; Blazquez colloca Anotaciones sulla scia dei Pensieri di Pascal e di Camino di Josemaría Escrivá de Balaguer, fondatore dell’Opus Dei.

Il cardinale si pronuncia inoltre sull’opportunità di pubblicare i propri pensieri più intimi nonostante possa sembrare un progetto dettato dalla vanagloria personale:

Anche se l’autore ha dubitato sull’opportunità di pubblicarlo per paura della vanità (cf. n° 451), sono convinto che abbia fatto la scelta giusta superando questa inquietudine e diffondendo anche per questa via il carisma ricevuto dallo Spirito di Dio e destinato al servizio di tutti.

Lo stesso Kiko, introducendo la sua opera, confessa di aver più volte rifiutato l’idea di pubblicare questi appunti (raccolti lungo trent’anni in maniera sporadica e irregolare) «per prudenza e per timore che non fosse altro che una pretesa della mia vanità». Ma di fronte all’insistenza di molti collaboratori e dell’editore ha portato avanti il progetto editoriale ricordando un consiglio datogli molti anni fa da un anziano sacerdote: «Non smettere mai di fare il bene per timore della vanità, perché questo viene dal demonio».

Quale “bene” può fare questo libro, si domanda l’autore? Quello di «proclamare la gloria di Dio, dando testimonianza del suo amore gratuito e della sua fedeltà incondizionata a me che, come si potrà comprovare, sono inadeguato, indegno, inutile, infedele…». Sia benedetto Dio, dunque, se queste annotazioni potranno aiutare qualcuno – conclude Kiko – chiedendo al lettore preghiere affinché «la misericordia di Nostro Signore Gesù Cristo mi salvi».

Al fine di comprendere meglio i pensieri raccolti dall’autore, il cardinale Blázquez, profondo conoscitore di questo cammino di fede – presenta in poche righe l’esperienza del Cammino Neocatecumenale sottolineando «la dimensione apostolica della fede e lo zelo missionario dei partecipanti alla comunità» ed elencando alcuni dei suoi tratti spirituali più caratteristici: i matrimoni ricostruiti, la trasmissione della fede ai figli, la fecondità di vocazioni sacerdotali e religiose. Storie di conversione che Dio ha suscitato attraverso questo percorso di iniziazione cristiana alla fede che il card. Muller – durante la presentazione dell’edizione italiana – ha definito un «carisma dello Spirito Santo» e «un’introduzione spirituale al cristianesimo, come educazione permanente nella fede, frutto del Concilio Vaticano II».

mcs

Leggi anche:

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: