Testa•del•Serpente

"Rinunciare a tutto per salvare la testa" • Un blog di Miguel Cuartero Samperi

Il cardinale Schönborn “gratitudine e stupore” per Giovanni Guggi


schonborn«Guardo con grandissima gratitudine e stupore la vita di Giovanni». Con queste parole, pubblicate sul suo account Twitter il 30 gennaio, il cardinale di Vienna Christoph Schönborn ha voluto ricordare Giovanni Guggi, responsabile del Cammino Neocatecumenale in Austria che Dio ha chiamato a sè all’inizio di questo anno 2017, il 20 gennaio.

Il cardinale austriaco ha voluto presiedere il funerale di questo catechista italiano che per molti anni, assieme a sua moglie, ha guidato le comunità neocatecumenali dell’Austria dedicando la sua vita all’annuncio del Vangelo. Il funerale si è svolto il 26 gennaio nella chiesa di Santa Brigida di Vienna. Nella sua omelia Schönborn ha sottolineato l’importanza e l’urgenza di portare la Buona Notizia di Cristo Risorto all’uomo di oggi, mentre i cristiani vivono spesso la tentazione di “accomodarsi sul divano”. E’ per questo che, ha affermato il cardinale, la testimonianza di Giovanni mostra la forza della fede e va vista “con gratitudine e stupore” per il bene fatto alla Chiesa austriaca. Alla celebrazione delle esequie ha partecipato anche il Nunzio Apostolico in Austria mons. Peter Zurbriggen.

giovanni-guggiGiovanni Guggi è nato 70 anni fa nella provincia di Padova (Italia) e ha studiato farmacia a Ferrara. Lì nel 1973 ha conosciuto Il cammino neocatecumenale e 40 anni fa ha sposato Nadia. Per gratitudine per le opere di Dio nella sua vita ha lasciato il posto di lavoro nella farmacia del padre per annunciare il vangelo come itinerante. Gli iniziatori del cammino neocatecumenale Kiko Argüello e Carmen Hernández mandarono Giovanni e Nadia prima nella regione italiana Emilia Romagna e poi in Austria, dove arrivarono con due bambini piccoli nel 1979. Da allora hanno compiuto questa missione instancabilmente insieme ai sei figli ricevuti nel corso di questi anni. Per la sua testimonianza ringraziano oggi i sei figli, 3 generi e 2 nuore, 35 nipoti, 45 comunità neocatecumenali di questo paese, i preti e i seminaristi del seminario diocesano Redemptoris Mater di Vienna e molte persone, che lo hanno conosciuto.

Il Cammino Neocatecumenale è arrivato in Austria nell’anno 1974. Oggi conta circa 45 comunità sparse in tutto il territorio (Vienna, Linz, St. Pölten, Graz, Salisburgo e Klagenfurt). Nel 1995, per volere del cardinale Schönborn, è stato eretto a Vienna il collegio missionario Redemptoris Mater, un seminario per la formazione di sacerdoti diocesani e missionari molti dei quali esercitano il loro ministero nelle parrocchie della capitale austriaca, altri invece sono in missione in altre diocesi o in altri paesi del mondo. 

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: