Testa•del•Serpente

"Rinunciare a tutto per salvare la testa" • Un blog di Miguel Cuartero Samperi

Mons. Léonard e le attiviste Femen: la libertà che uccide.


C’è una libertà che salva e realizza. C’è invece una libertà che opprime e uccide. Ne sa qualcosa Luigi XVI che a Place de la Concorde, davanti a una folla in festa, venne decapitato in nome della libertà, nel 1793 nel bel mezzo della Rivoluzione Francese.

Come al solito il problema fondamentale è l’interpretazione delle parole e del loro significato. Socrate, in dialogo coi suoi discepoli, si domanderebbe: “Che cos’è la libertà?” e “Che cos’è la verità?”. Lo stesso Gesù, rivolgendosi a Pilato, domandava “Che cos’è la Verità?”.

Se il termine “verità”, nella radice greca della parola, significa letteralmente “spogliamento” (aletheia), allora potremmo dire che le Femen – che si spogliano sempre – siano dalla parte della verità. Ma è solo una interpretazione. La verità invece è che, in nome della libertà, si possono commettere (e si sono commessi) grandi crimini contro l’uomo e contro la stessa libertà personale.

Belgian Archbishop of Mechelen-Brussels and Primate of Belgium Leonard reacts after activists from women's rights group Femen sprayed water at him during a conference at Brussels university ULB

Nel caso della persecuzione anticattolica si realizza pienamente ciò che affermava G. K. Chesterton: “Uomini che cominciano a combattere la Chiesa per amore della libertà e dell’umanità, finiscono per combattere anche la libertà e l’umanità pur di combattere la Chiesa

Ecco quindi che in Francia, contrariamente alla volontà di milioni di persone, si approvano i matrimoni omosessuali. E un prete cattolico che manifesta a favore della famiglia viene malmenato e picchiato dalla polizia. Sempre a Parigi, il giorno di Pasquetta, un padre di famiglia viene multato per portare una felpa a favore del matrimonio tradizionale! Verrà obbligato a levarsi la felpa “offensiva” (non ne aveva autorizzazione!) e verrà accompagnato in caserma per accertamenti.

Me l’estro dello spirito anti-cattolico non si ferma e trova sempre nuove forme di espressione: complimenti per l’originalità!

In Belgio viene preso di mira direttamente l’Arcivescovo, cattivo omofobo che ha in odio gli uomini e donne omosessuali. Viene dunque punito con un bel “gavettone”, fortunatamente i fotografi erano stati avvertiti per tempo (!) e il fatto è stato documentato per bene!

Non è la prima volta che André Léonard è vittima di questi attacchi di intolleranza religiosa: a novembre del 2010 viene colpito con una torta in faccia, anzi da diverse torte! Gli autori del pessimo scherzo, in quella occasione, dissero di aver agito a nome degli omosessuali e delle ragazze giovani che vorrebbero abortire. Grazie dunque a tutti per la torta: agli omosessuali e alle ragazze in cinta, che hanno inviato al monsignore una torta direttamente in bocca. L’arcivescovo avrà gradito il sapore del dolce, altrimenti perché non ha denunciato i suoi aggressori?

Ecco l’articolo scritto per romagiornale.it

Arcivescovo di Bruxelles André Léonard aggredito da attiviste Femen

http://www.romagiornale.it/arcivescovo-bruxelles-andre-leonard-aggredito-attiviste-femen/

leonard

archbishopleonardmutienpieweb

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “Mons. Léonard e le attiviste Femen: la libertà che uccide.

  1. juliateresitaméndezchiappetto in ha detto:

    Y que degrada, horrible imagen de la mujer!

  2. massimo in ha detto:

    Mons. Leonard…un martire, un fedele di Cristo!

  3. M.P. in ha detto:

    Bienaventurados sereis cuando os injurien….

  4. Carino, credo che sia uno dei post più arcaici e conservatori del web. L’omosessualità è un orientamento che può o non può coinvolgerci, ciò che spaventa è che nel 2014 ci siano così tante persone che ancora pensano che il culo di una persona sia più importante della testa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: